Curiosità

COVAXIN vaccino indiano per Covid-19. Quanto è efficace e chi lo usa?

vaccino covaxin indiano

Il secondo paese più popoloso al mondo ha sviluppato un proprio vaccino indigeno, chiamato Covaxin, tramite una cooperazione tra Bharat Biotech, il Consiglio Indiano di Ricerca Medica (ICMR) e l’Istituto Nazionale indiano di Virologia (NIV).

Fra gli Stati che hanno investito e sviluppato autonomamente un antidoto contro il coronavirus pandemico del 2020-2021 va annoverata di pieno diritto l’India.

La collaborazione pubblico privato ha portato alla nascita del nuovo vaccino indiano Covaxin. I due istituti sono enti pubblici governativi con sede a Delhi ed uffici in tutto il subcontinente.

La Biotech Bharat invece è una delle maggiori aziende farmaceutiche mondiali. Fondata nel 1996, ha sede nella Genome Valley di Hyderabad, una zona ad altissima concentrazione di imprese e conoscenze di ricerca biomedica.

Il BBV152, questo il nome ufficiale del siero indiano Covaxin, è un classico vaccino che inocula un virus disattivato nel paziente. L’efficacia attualmente dichiarata è dell’81%, buona e migliore di quella di altri prodotti egualmente in uso.

Le fabbriche indiane lavorano a pieno regime e portano avanti la campagna vaccinale piena di difficoltà in un Paese sterminato. Malgrado l’impegno la Bharat Biotech non riesce a soddisfare tutte le richieste, nemmeno sul mercato interno.

Oltre all’India, la Birmania, le Filippine, la Persia, il Paraguay e il Venezuela, Messico e Zimbabwe hanno approvato tramite una procedura d’emergenza il nuovo vaccino indiano Covaxin. Esso risulta pertanto diffuso ad oggi su tre continenti.

Covaxin vaccino indiano in Europa

In Europa ancora nessun Paese ha autorizzato l’utilizzo del Covaxin, che rimane ancora in fase di osservazione. Ciò tuttavia non ha rallentato la campagna vaccinale europea contro il covid-19, che anzi aumenta di ritmo grazie alla recente approvazione di Johnson&Johnson.

L’Italia proseguirà sulla strada di una stretta collaborazione con l’Unione Europea nel programma di studio e approvazione dei medicinali necessari per fronteggiare la pandemia. Nel frattempo il Covaxin indiano si aggiunge al vaccino russo Sputnik e ai vaccini cinesi alla lista delle armi dell’umanità nella sfida globale contro la prima pandemia del XXI secolo.

Articoli Simili

Multicolor Friday sul Bingo di Giochi24

Dal 24 al 30 Novembre sarà attiva il Multicolour Friday 4th Edition” con un corposo palinsesto promozionale che prevede cartelle scontate in tutte le sale e in diverse fasce orarie,…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Articoli Recenti