Ergastolo per i capimafia del Jogo do Bicho

L’accusa, essendo di parte statale rappresenta dal pubblico ministero, ha chiesto oggi 5 febbraio 2021 l’ergastolo per i capimafia del Jogo do Bicho.

Si tratta degli organizzatori del Jogo do Bicho, in portoghese gioco dell’oca. Una sorta di lotteria completamente illegale che imperversa nel Brasile più povero.

Il governo aveva avviato una serie di pesanti campagne repressive, riuscendo per lo meno a rendere il fenomeno molto meno visibile.

Adesso, durante il processo, i capimafia dovranno difendersi dalla richiesta di ergastolo avanzata dal pm.

In essa, si noti, è contenuta la responsabilità dei numerosi omicidi e suicidi collegati al Jogo brasiliano: è probabile che da queste imputazioni cercheremo ben presto di smarcarsi.