In Iran si gioca alle lotterie USA

Mentre soffiavano venti di Guerra tra Iran e USA, i giocatori locali continuano a giocare alle lotterie americane , di fatto finanziando il loro nemico. Ma come è possibile ? Ne parliamo perchè è uno dei tanti paradossi del proibizionismo nell’era di Internet . O della globalizzazione. In Iran è proibito giocare (non c’è neanche bisogno di una norma,è una repubblica islamica e come tale non si può giocare). Non ci sono quindi siti legali iraniani e tantomeno pubblicità. Ne segue che su Internet è pieno di siti illegali ma accessibili che permettono agli iraniani di provare a cambiare vita. Ma non essendoci lotterie locali, cosa offrono ? powerball e megamillions in primis, le lotterie americane miliardarie per eccellenza. E poi certo anche il superenalotto . Quasi sempre in forma di scommessa , ma il risultato è uguale. Non esiste una http://www.adm.gov.it cui rivolgersi e quindi per giocare al lotto si và all’estero, coi rischi e i paradossi connessi




Informazioni su Paolo Di Feo 96 Articoli
Paolo Di Feo, laureato in economia con 110 e lode e MBA ha lavorato nelle telecomunicazioni prima di entrare nei giochi. In questo settore è stato consulente, direttore e proprietario sia in Italia sia all’estero. Scrive da tempo numerosi articoli e rilascia interviste ai giornali e alle TV nazionali sui temi del gioco di cui è profondo conoscitore.