Come vincere alla roulette: pochi ma buoni.

Ieri sui giornali è uscita la notizia di una grandissima vincita alla Roulette in un casinò italiano. La roulette è il gioco più affascinante che ci sia, ma si può davvero vincere ?

Si dice che il primo a crederci poco fosse il matematico Blaise Pascal, che ne è considerate l’inventore da alcuni e che la ha usata di base per un bel trattato sulle probabilità.

Come tutti i giochi da casinò, se giochiamo tanto e per provare emozione probabilmente no. La giocata classica, il numero secco, ha 1 possibilità su 37 (o 38, dipende dal tipo di roulette; ma lasciamo l’argomento delle roulette col doppio zero per un’altra volta e parliamo solo di quelle con un solo zero, privo di colore o verde, comunque né rosso né nero).

Se giochiamo il numero secco, è forse più conveniente di una qualsiasi giocata al superenalotto o ad altre lotterie come il millionday (che però promettono premi milionari). Ma resta difficile. Molto più difficile dei tanto chiacchierati videopoker, ad esempio.

Il metodo che proponiamo è di giocare sulla dozzina. Quasi una possibilità su 3, ovviamente si vince 3 volte tanto. Ma accade spesso. Se proprio vogliamo sbizzarirci, puntiamo su qualche classico, come i mitici orfanelli. Magari armandoci di pazienza, essendo pronti a giocare un po’ di volte, aumentando sempre qualcosina la puntata. Non diventeremo ricchi ma ci divertiremo. Se vogliamo diventare ricchi, allora esiste il Lotto, o qualche slot dalle grandi vincite. O vincicasa se abbiamo il mutuo da sistemare.

Molti giocano al rosso e al nero, ed è vero che è difficile perdere così. E’ però pure vero che, nel lungo termine, non c’è niente di più facile che ritrovarsi con gli stessi soldi di prima. Che gusto c’è? Beh, se siete sui nostri casinò live, magari vi fate due chiacchiere in video con le belle croupier. Se siete dal vivo, magari anche un drink insieme ad altri, anche se al giorno d’oggi è più probabile, poco importa che siate al blackjack o altri giochi da casinò, che vi troviate insieme a dei turisti giapponesi. E allora sushi per tutti.

Se invece sei interessato alle lotterie guarda il nostro articolo di suggerimenti sui sistemi.




Informazioni su Paolo Di Feo 68 Articoli
Paolo Di Feo, laureato in economia con 110 e lode e MBA ha lavorato nelle telecomunicazioni prima di entrare nei giochi. In questo settore è stato consulente, direttore e proprietario sia in Italia sia all’estero. Scrive da tempo numerosi articoli e rilascia interviste ai giornali e alle TV nazionali sui temi del gioco di cui è profondo conoscitore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*