Ultime Notizie

Giochi da tavolo e Kickstarter

Sapevate che potete supportare o essere i promotori di un nuovo gioco da tavolo sulla piattaforma Kickstarter e cominciare a produrlo?

Finanziare un gioco su Kickstarter

La celebre piattaforma permette di accedere al capitale necessario, grazie alle persone che credono nel vostro progetto. Solo dopo aver raggiunto l’obiettivo potete iniziare la produzione in serie (limitata) del vostro board game. In questo modo avrete la certezza che un certo numeri di giochi sono già stati prenotati e venduti. Alcuni giochi arrivano sul mercato in una fase successiva attraverso i canali classici di distribuzione, altri invece nascono solo e per kickstarter.

Migliaia di progetti per i boadgames

Oggi sulla piattaforma ci sono oltre 38 mila progetti, e i veri appassionati di un autore o di un gioco da tavola in particolare, possono finanziare espansioni o nuove versioni del loro gioco preferito. Una volta raggiunto il traguardo, a seconda della categoria scelta di pledge/supporto, si riceveranno oltre il gioco (spesso in versione esclusiva limitata kickstarter) anche molti altri accessori e gadget, a seconda dell’impegno sottoscritto dal supporter.

Oltre ai giochi da tavolo ci sono anche tanti fumetti e videogiochi: per la piattaforma Steam, ad esempio, ci sono oltre 200 giochi realizzati grazie a Kickstarter.

Giochi da tavolo interessanti su Kickstarter

Boogey man, il gioco di Antonio Ferrara, è un esempio di un grande successo sulla piattaforma che aiuta a lanciare progetti creativi: 1.745 sostenitori hanno contribuito con 147 mila euro ed è ancora disponibile un ‘late pledge’ per ricevere una copia del gioco.

Un altro gioco interessante per gli amanti dell’aviazione (e sicuramente da tenere d’occhio) è Air Postal creato da François-Gilles Ricard con consegna stimata giugno 2023 e con spedizione in tutto il mondo. Il gioco è già stato finanziato e anche qui è disponibile un late pledge.

Il gioco è ambientato negli Anni ’20: come giocatore-pilota, proverai ad aprire le prime rotte aeree tramite biplani della Prima guerra mondiale, macchine, spesso inaffidabili e poco potenti, che vi costringeranno ad avventurarvi solo sui percorsi brevi. Poi sarà il momento di compiere grandi “trasvolate”, come attraversare l’Atlantico, o circumnavigare il globo, imprese che vi faranno entrare nel pantheon dei più grandi piloti della storia dell’aviazione come Jean Mermotz e Lady Mary Bailey.

Tags: ,

Articoli Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Articoli Recenti