Lotterie estere. Rassegna delle principali lotterie mondiali e di come giocare.

Oggi Mercoledi 23 Gennaio il jackpot del Superenalotto ha superato i 97milioni di euro e si mantiene il Jackpot piu alto del mondo. Ma cosa succede all’estero? Ci sono tante lotterie nel mondo e come sempre non siamo il centro del mondo. Però ci andiamo vicini.

Cominciamo dalle due grandi lotterie pan americane, powerball e megamillions. Gli americani sono tanti, ricchi e come spesso accade esagerano. Sono le piu ricche con un inarrivabile 1,6 miliardi di record recente. Difficile vincerle ovviamente, ma non più di tante altre. E il piu difficile non è in realtà il piu ricco. Si tratta del mega-sena brasiliano che ha una particolare struttura premi. La struttura premi, per chi non lo sa, è il modo in cui vengono distribuiti i soldi ricevuti. Ad esempio il superenalotto paga anche il 2, ma molto poco (meno del Lotto, che se vogliamo giocare un numero singolo resta una buona scelta, con una statistica centenaria ):

Dopo le lotterie americane,  il Superenalotto se la batte con le due pan europee , euromillions e eurojackpot, con vincite spesso vicine ai 100 milioni (l’eurojackpot, per sua scelta razionale , si ferma a 90; il resto lo mette sul jackpot successivo; noi italiani, piu emozionali sforiamo volentieri i 100) .  

E poi ? 

Cominciano le altre lotterie nazionali . Non si può non citare El Gordo , storica lotteria spagnola, e le due anglossassoni ozlotto e la national lottery inglese . Poi, per restare nel  campo del “non lavoro più “ passiamo a la primitiva e bonoloto entrambe spagnole. 

Si puo continuare all’infinito, ma tenendo d’occhio il jackpot che non sempre è più affascinante delle slot o di molte proposte italiane, e non sempre garantisce di vivere di rendita, se è questo che cerchiamo.  In questo senso il lotto polacco è in forte crescita. 

Sono sicure e convenienti

Si, ma  non molto diverse dalle nostre. Non crediate che all’estero non ci siano tasse …..

E se le voglio giocare ? Occorre salire su un aereo ! In Italia non si possono vendere i biglietti e neanche comprare online. Anzi se trovate un sito che ve le offre, accessibile dall’Italia, segnalatelo al regolatore che in breve tempo lo bloccherà: gli Italiani in realtà non frequentano molto i siti di giochi, come è evidente dagli ultimi dati. I siti legali raccolgono per conto dello Stato Italiano enormi quantità di tasse; ogni volta che un giocatore usa canali diversi fa un danno alla collettivita e con buona probabilità prende anche rischi molto grandi. Siti come Lottoland, il numero uno del settore e guinness dei primati per vincita pagata online (90 milioni!) in Italia offrono solo i giochi legalmente autorizzati e inibiscono l’accesso ai siti esteri (reindirizzando automaticamente sul sito italiano).

Informazioni su Paolo Di Feo 58 Articoli
Paolo Di Feo, laureato in economia con 110 e lode e MBA ha lavorato nelle telecomunicazioni prima di entrare nei giochi. In questo settore è stato consulente, direttore e proprietario sia in Italia sia all’estero. Scrive da tempo numerosi articoli e rilascia interviste ai giornali e alle TV nazionali sui temi del gioco di cui è profondo conoscitore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*