In flessione le scommesse di F1

Emergono dati inquietanti per la F1, dai report pubblicati oggi 30 settembre 2021 sui risultati di Sochi.

L’ultima gara del massimo campionato automobilistico europeo e mondiale, rivaleggiato solo negli USA dal NASCAR, ha visto un calo deciso degli scommettitori.

Il mondo del betting è una delle colonne portanti della Formula 1. Il circuito, che è gestito privatamente, da molto tempo soffre di una crisi di competitività che ha fatto disamorare una parte del pubblico.

Le cause sono sicuramente molte, e a tutti note. Nel corso di una gara sono ormai rari i sorpassi mozzafiato.

Spesso nel gran premio si ripropone all’arrivo la medesima terna della griglia di partenza. Ciò comporta una prevedibilità dei risultati, che nel mondo del gioco equivale ad un abbassamento delle quote dei probabili vincitori.

Già a queste fasi iniziali del gran premio F1 pochi bookmaker si azzardano a quotare a più di 1,8 la vittoria della Mercedes nella classifica finale piloti.

Una vittoria che, per giunta, sembra a molti figlia del lavoro dei costruttori e dei progettisti più che dei piloti.

Siamo dunque di fronte ad una Formula1 che deve assolutamente ritrovarsi se non vuole perdersi l’attenzione degli scommettitori globali.