Venduti i diritti delle canzoni olimpiche tratte dai videogames

Il Giappone ha stupito il mondo con la sua capacità di resilienza e di organizzazione prendendo la coraggiosa decisione di ospitare i Giochi Olimpici nel mezzo della pandemia.

La decisione ha indubbiamente pagato in termini di visibilità. Sebbene a porte chiuse negli stadi, miliardi di spettatori hanno assistito in diretta televisiva alle gare sportive. L’immagine del Giappone come Paese capace, disciplinato e sicuro ne è emersa ancora migliorata.

La cerimonia di apertura è stata un evento grandioso. Oltre agli atleti vi hanno partecipato alcune autorità, sole spettatrici dal vivo di una manifestazione dai toni superlativi.

Ha colpito molti videogamer la scelta di trarre alcune composizioni musicali d’accompagnamento dal mondo dei videogame. L’orchestra ha così suonato vari brani provenienti dalle colonne sonore dei più famosi videogiochi nipponici.

Oggi 15 settembre 2021 si apprende che un’azienda giapponese ha acquistato in blocco i diritti di tali canzoni. Ancora non emergono informazioni chiare, ma potrebbe esservi dietro un progetto musicale di ampio respiro.