SuperEnalotto: come incassare la vincita milionaria

Per ogni Jackpot del SuperEnalotto centrato, ci sono una serie di domande che il vincitore si pone. La più frequente è come riscuotere la vincita. Per il fortunato vincitore del “6” centrato ieri sera, 28 gennaio 2020, ad Arcola (La Spezia), la modalità di ritiro della vincita è molto semplice.

Il regolamento del SuperEnalotto – visionato dagli esperti di Giochi24.it – prevede che il vincitore, se ha giocato la sua schedina in una ricevitoria, deve presentare entro 90 giorni il tagliando vincente presso gli Uffici Premi di Sisal S.p.A, che si trovano a Roma e a Milano. Se la giocata è stata effettuata su un sito online, il vincitore dovrà stampare la giocata vincente, un documento di identità valido ed il codice fiscale.

La vincita da 67 milioni di euro di ieri sera è tassata alla fonte, con la cosiddetta ““tassa sulla fortuna” che prevede un prelievo del 12%, calcolato sulla parte eccedente i 500 euro di vincita. In questo caso, dunque, il prelievo sarà di poco più di 8 milioni di euro.